Air International Tattoo 2018 – 100° Anniversario RAF

Air International Tattoo 2018 – 100° Anniversario RAF

Giornate memorabili, quelle della RAF100, da venerdì 13 a domenica 15 luglio, con oltre sette ore quotidiane di volo, presso RAF Fairford nel Gloucestershire: con grande stile si è celebrato il Royal International Air Tattoo 2018.

Una folla record di 185.000 persone, in una splendida cornice, ha goduto di una vera “festa del volo”, nell’occasione straordinaria del Centenario. Un totale di 302 aeromobili, proven

ienti da aeroporti diversi, in rappresentanza di 30 nazioni, ha reso possibile l’esibizione aerea: 121 mezzi hanno preso parte al display volante e altri alla parte statica, con aerei di tutte le tipologie, dai caccia, ai trasporti, alle cisterne volanti, agli elicotteri, ai droni…

È questo uno dei più grandi Airshow militare del mondo e si è guadagnato la fama di celeberrimo evento all’aperto del Regno Unito, segnando, il 2018, l’eccezionalità del 

Centenario, che ha commemorato i successi del passato, celebrando il presente e ispirando il futuro della RAF.

Nel display volante si sono potuti ammirare una serie di flypasts unici. Uno speciale omaggio, poi è stato reso al leggendario 617 “Dambusters Squadron”, che ha visto l’iconico bombardiere Lancaster del Battle of Britain Memorial Flight, volare in formazione con l’attuale aereo dello squadrone, il Tornado, e il nuovo F-35B Lightning all’avanguardia della RAF II. Altra spettacolare parata è stata quella di nove F-2000 della RAF, in formazione.

Essendo RIAT 2018 un evento “diverso”, molti e diversi sono stati, ogni giorno, i partecipanti al display, diverse le livree, le macchine, le pattuglie acrobatiche tra cui la nostra gloriosa PAN, con i suoi dieci pony, 10 piloti e tutto lo staff tecnico.

Altra novità, per questo evento eccezionale, l’CF-18 della Royal Canadian AF del 3° Wing con la nuova livrea blu e bianca.

Molti gli aerei da trasporto da medio e lungo raggio, tra cui quelli di tre paesi solitamente poco visibili in Europa: il C-130 della Giordania, lo “special color” Pakistano dipinto a mano con tempera ad acqua e quello dell’Oman, bello proprio per la speciale livrea desertica maculata; rari da vedere nei paesi NATO, dove, solitamente, impera il colore uniforme.

Altro speciale guest, per la prima volta in Europa, il Kawasaki C-2: aereo da trasporto a lungo raggio con la sua maculata livrea azzurro e verde acqua.

La nostra Aeronautica Militare ha partecipato, al display volante, non solo con le meravigliose Frecce Tricolori, ma anche con tre aerei del Reparto Sperimentale volo: il C27J (RS-50 M.M.62219), M-346A (61-16 M.M.55220), e l’F-2000 (36-52 M.M.7343).

Per la parte statica, sempre come AMI, siamo stati presenti con due mezzi del 15° Stormo di Cervia, un elicottero HH-139A (15-49 M.M.81805) e un HH-101 (15-05); molto apprezzato il nostro contingente a Fairford, per la gentile ospitalità nel mostrare l’interno degli elicotteri, sapientemente unita al buon cibo, in assaggio a tutti i visitatori del nostro stand.

Presenti pure due F-2000 del 18° gruppo volo (37-45 e 37-01 M.M. 7345 e 37-01 M.M.7307), di provenienza Trapani- Birgi, sede del 37° stormo, un Tornado IDS proveniente dal 6° Stormo di Ghedi (6-21 M.M.7040) ed infine un C-

Le Frecce Rosse Inglesi RED ARROWS

27J della 46° Brigata Aerea (46-88 M.M.62223).

Alla mostra statica spiccava anche l’Azienda Leonardo, con il nuovo aereo M-346 FA “Fighter Attack” (Matricola CPX 622), i suoi piloti collaudatori e tutto lo staff a seguito, in un contesto certamente notevole!

Il RAF100 di Air Tattoo, speciale evento fuori stagione, ha visto volare oltre al team acrobatico dei Red Arrows, di fama mondiale, anche il velivolo più recente della Gran Bretagna. L’F-35B Lightning II: un vero gioiello di tecnologia, appesa ad un motore con una spinta mai vista che, in quei giorni, ha disputato un passaggio lungo l’asse pista, usando la sua spinta vettoriale per farsi ammirare dal pubblico presente.

Non poteva mancare il sorvolo del B-2 Spirit, spalleggiato da due F-15 C: il B-1 Lancer, solo in mostra statica e il Sukoy-27 Ucraino, sempre di grande valore in un paese occidentale, dove raramente capita di poter ammirare la tecnologia sovietica.

L’airshow, celebrazione ufficiale “internazionale” del centenario della RAF, ha presentato una Royal Review di aerei a parate del Queen’s Color Squadron, oltre a una serie di spettacolari flypasts e display per commemorare l’anniversario.

Il patron della RAF Charitable Trust, Sua Altezza Reale il Duca di Kent e il fratello, Sua Altezza reale Principe di Kent, hanno condotto la revisione e preso il saluto per il Colore della Regina.

L’Air Tattoo 2018 è stato il primo impegno ufficiale per il Queen’s Color, presentato a Sua Maestà la Regina all’inizio della settimana. La parata includeva anche musica, eseguita dalla Banda Centrale della Royal Air Force.

Uno speciale omaggio è stato reso al leggendario 617 “Dambusters Squadron” e ha visto l’iconico bombardiere Lancaster del Battle of Britain Memorial Flight volare in formazione con l’attuale aereo dello squadrone, il Tornado, e il nuovo F-35B Lightning all’avanguardia della RAF II.

Typhoon 2000 della RAF SOLO DISPLAY

Un’altra parata, poi, è stata caratterizzata da nove tifoni RAF in formazione, chicca davvero unica il velivolo senza pilota Sky Guardian MQ-9B (UAV) che ha effettuato un volo transatlantico di 4000 miglia dal Nord Dakota a RAF Fairford, atterrando mercoledì 11 luglio, per prendere parte al display statico RIAT.

Il Royal International Air Tattoo ha mantenuto la promessa di offrire uno dei più grandi e migliori spettacoli aerei del mondo, con centinaia di velivoli che hanno regalato abbaglianti schermi alle folle provenienti da tutto il Gloucestershire e oltre.

I visitatori hanno potuto ammirare da vicino gli aerei RAF passati e presenti e conoscere meglio la RAF nella “RAF Experience”.

Oltre agli spettacolari display statici e volanti che hanno dato la possibilità di osservare jet veloci, trasportatori giganti e velivoli storici in azione, i visitatori hanno anche potuto “guardare al futuro” relativamente all’ attività popolari di Royal International Air Tattoo.

Chi aspira a una carriera nell’aviazione ha potuto scoprire alcune tecnologie all’avanguardia, attualmente utilizzate dall’industria nella Techno Zone; il RAF Village, invece, ha mostrato come gli uomini e le donne dell’odierna RAF proteggano lo spazio aereo del Regno Unito, esplorando le operazioni correnti, le attrezzature specialistiche e il modo in cui la forza regolare e di riserva fornisce un’efficace potenza aerea del XXI° secolo.

Il nostalgico Vintage Village, invece, ha consentito ai visitatori di fare un rewind negli anni ’40 con gli intrattenitori di aeromobili, automobili, moda e musical che hanno trasportato i visitatori in un tempo dimenticato; l’Autodromo era un delizioso display di auto rare e la Zona di attività ha consentito ai visitatori di guardare o prendere parte ad attività ad alta energia.

Formazione Fly Past

All’interno dell’esperienza RAF, c’erano molti display che si concentravano sulla promozione delle materie STEM (Scienza, Tecnologia, Ingegneria, Matematica), tra cui una Realtà Virtuale e altre mostre interattive. Anche le informazioni sull’apprendistato all’interno della RAF, poi, erano davvero “a portata di mano”. La staffetta RAF100, trasportata in tutto il mondo da cadetti, veterani e membri delle numerose associazioni sportive che compongono la RAF, si è fatta strada nell’area e è stata fotografata in una festosa e colorata, moltitudine di folla. L’organizzazione AIR TATTOO merita “un bel 10”: impeccabile come sempre negli anni scorsi, a maggior ragione in questa speciale edizione, dove ha saputo rendere disponibile il meglio agli spettatori, in termini di sicurezza e confort: infermerie, fast food, parcheggi auto, palchi, aereo giochi per bambini, shop, servizi igienici attrezzati, zone specifiche di interesse aeronautico, simulatori… nulla è mancato!
Anche la viabilità è stata molto ben organizzata e coordinata dalla Polizia Locale di Gloucestershire: traffico scorrevole ed assenza di code, anche nei pressi dell’aeroporto. Questo Royal International Air Tattoo 2018, resterà memorabile negli annuali della storia ma, soprattutto, resterà indelebile nel cuore e nei ricordi di chi ha avuto la fortuna di respirarne atmosfera, energia e “magia” ….   Buon Compleanno Royal Air Force 1918-2018: cento anni di storia da non dimenticare!

 

 

 

 

 

 

Testo di Alessio L. & foto Alessio L. – Britta K. 

Foto aerei in statica

Foto  Volo e Display

Foto  Volo e Display

 

4,337 Visite totali, 12 visite odierne