International Military Army 2019 – Russian – Kubinka Aerodrome

International Military Army 2019 – Russian – Kubinka Aerodrome

Army 2019

Quest’anno, dal 25 al 30 giugno, il Ministero della Difesa della Federazione Russa ha organizzato il quinto Giubileo ARMY 2019 Forum Internazionale Militare e Tecnico che si terrà presso l’aerodromo di Kubinka nella Russia europea centrale a circa 60 km dalla capitale Mosca.

Essendo una delle più grandi e prestigiose esposizioni di armamenti e hardware militare al mondo, il Forum ha avuto un ruolo determinante nel riunire forze armate e civili, rafforzare la loro autorità e migliorare la cooperazione internazionale per lo sviluppo degli armamenti moderni. Inoltre anche quest’anno è riuscita a suscitare nei giovani quel senso di orgoglio nazionale che verrà poi tramandato alle generazioni future.

Gli sviluppi innovativi presentati dalle imprese nazionali e internazionali hanno stimolato, senza dubbio, notevole interesse tra gli esperti e gli ospiti della mostra. Tutti i partecipanti, inoltre, hanno potuto visitare   una delle più interessanti mostre dedicata al raggruppamento delle forze russe nella Repubblica araba siriana.

Il Forum Militare e Tecnico Internazionale ARMY 2019 si è rivelato una grande piattaforma per i produttori di articoli militari, per lo scambio di esperienze, la ricerca e l’introduzione di idee e tecnologie innovative. Ha soprattutto offerto l’opportunità di creare nuovi contatti commerciali e militari per lo sviluppo delle forze armate russe.

L’area espositiva ha occupato una superficie di circa 565 000 metri quadri di cui 65 000 destinati ad un solone interno mentre 500,000 su un piazzale esterno; con più di 1 250 espositori russi e stranieri e circa 26 000 esposizioni di mezzi, aerei, armi, elicotteri, innovazioni tecniche, droni, missili, etc.

In quelle giornate si è potuto assistere ad una parata di mezzi corazzati che hanno effettuato lanci nel poligono, messo a disposizione per l’occasione, e blindati che, uno dietro l’altro, si esibivano creando veri effetti di fumi e lampi causati dal lancio di missili e razzi.

Sono stati davvero emozionanti i decolli della Pattuglia Russa degli “Striži” (Rondoni) costituita il 5 maggio del 1991 proprio su questa base aerea. Il team è composto da sei Mig mono posto e bi posto.

Altri aerei, presenti nella display, sono stati i nuovi Sukhoi 30 nati dalla trasformazione dal loro predecessore Sukhoi 27. Si è poi presentato in volo il Sukhoi 35, una versione avanzata del leggendario modello SU-27, ma con avionica, radar e motori a spinta vettoriale di nuova generazione, un mezzo eccezionale sotto tutti i punti di vista.

Presente anche il Sukhoi 34 con posti affiancati, nonché il cacciabombardiere plus di quarta generazione che in volo ha dimostrato la sua eccelsa manovrabilità, nonostante le dimensioni e il peso portato e come da compiono …  evoluzioni davvero uniche per la categoria.

Tra le altre aziende presenti la Mikoyan Gurevich che ha presentato in volo, con il suo pilota collaudatore, il nuovo modello MIG-29 SMT sopranominato “Sokol” il Falco. Un aereo con migliorie soprattutto in campo air to ground, con sofisticati sistemi d’arma, tra cui il nuovo radar NO-19, i puntatori a guida laser che permettono di arrivare al target senza commettere errori. L’avionica di bordo è di tipo MFD-10-6 full glass, multifunzione a colori con tutti i comandi inseriti sulla manetta motore e stick (HOTAS).

Nel settore parte elicotteri si sono esibiti vari modelli tra cui: il moderno elicottero d’attacco pesante Kamov 50, il Mi-26 da trasporto con differenti colorazioni e l’Mi-28 elicottero da guerra anticarro, possibile successore del Mi-24, leggendario per la sua mole come elicottero anti carro ma anche da trasporto truppe.

Non poteva certo mancare l’elicottero Mi-17, fortezza volante da trasporto, con le ultime modifiche apportate sull’autodifesa.

Il tempo, nel complesso, è stato clemente. Leggermente coperto con qualche pioggia nei primi giorni della settimana che ha reso un po’ difficoltoso le prime sortite aeree e non eccellente la qualità delle foto non avendo luce particolarmente a favore. Fortunatamente nelle giornate successive il sole ha fatto da protagonista e ci ha regalato la possibilità di effettuare scatti davvero stupendi con effetti magnifici.

Questo particolare evento del mondo militare Russo ha messo in luce l’avanzata tecnologia delle aziende dell’est  che è indiscutibilmente al passo con i tempi e dalle quali c’è davvero molto da imparare.

Testo di Alessio L. & foto di Britta K. a cura di AB-AviationReporter

27,674 Visite totali, 74 visite odierne