Giorno delle forze armate: Katowice ospita una grande parata militare

Giorno delle forze armate: Katowice ospita una grande parata militare

Il 99 ° anniversario della battagliadi Varsavia

Si svolge ogni anno il 15 agosto, anniversario della battaglia di Varsavia del 1920, durante la quale i soldati polacchi respinsero l’invasione russa.

Riferendosi a quegli eventi, Morawiecki disse che 99 anni fa, i nostri grandi eroi della battaglia di Varsavia trattennero la peste rossa, le forze armate comuniste che si stavano dirigendo a Varsavia, Berlino e Parigi”.

La cerimonia ufficiale è stata seguita da una mostra all’aperto dell’attrezzatura militare, durante la quale i veicoli erano disponibili per tutti coloro che erano interessati ad esplorare e informarsi sulle tecnologie più moderne.

Il Presidente, il Primo Ministro e altri funzionari statali hanno preso parte alle celebrazioni della Giornata delle forze armate a Katowice, nella Polonia meridionale.

Giovedì 15 agosto si è svolta la parata militare “Fedeli in Polonia” che segna l’annuale Giornata delle forze armate.

Quasi 200 veicoli e oltre 2.500 truppe sono apparse a Katowice giovedì pomeriggio. Inoltre, 60 aerei hanno sorvolato i funzionari statali e migliaia di polacchi si sono radunati per le strade circostanti per assistere alla parata. Oltre ai soldati polacchi, includeva anche truppe provenienti da Stati Uniti, Regno Unito, Romania e Croazia, che sono di stanza in Polonia come parte della Presenza avanzata della NATO.

Alle celebrazioni erano presenti: il Presidente Andrzej Duda, il Primo Ministro Mateusz Morawiecki e il Ministro della Difesa Mariusz Błaszczak.

Commemorazione delle rivolte della Slesia

Le celebrazioni di quest’anno della Giornata delle Forze Armate si sono svolte a Katowice, non a Varsavia come negli anni precedenti, per commemorare il centenario della prima rivolta della Slesia.

“Cento anni fa, gli abitanti dell’Alta Slesia hanno deciso di voler far parte dello stato polacco rinato”, ha affermato il Ministro della Difesa. “Grazie alla loro dedizione e impegno, la Slesia è ora indissolubilmente intrecciata con la Polonia. Il loro comportamento patriottico è un modello per i soldati dell’esercito polacco oggi”.

Promesse di modernizzazione

Nel suo discorso, il presidente Andrzej Duda ha affermato che, contrariamente ad alcuni rapporti, non avrebbe mai firmato un disegno di legge per abbassare la pensione militare. Ha anche espresso la sua convinzione che il Governo fosse sulla buona strada per modernizzare l’esercito polacco.

A sua volta, il Primo Ministro Mateusz Morawiecki ha promesso che l’esercito polacco sarebbe stato ben armato e che il suo processo di modernizzazione sarebbe stato effettuato il prima possibile.

“Questa modernizzazione comprenderà anche quei settori che dipendono dalle attrezzature più moderne, come la sicurezza informatica”, ha affermato il Primo Ministro.

Anche l’ambasciatrice degli Stati Uniti in Polonia, Georgette Mosbacher, era presente a Katowice.

Testo & Foto di Alessio L & Britta K. a cura di AB-Aviationreporter

108 Visite totali, 3 visite odierne