San Diego Air Space Museum

San Diego Air Space Museum

San Diego è uno dei patrimoni dell’aviazione più ricchi di qualsiasi città del paese. Qui fu fondata Convair, sede di aerei famosi come il Liberatore B-24 e il PBY Catalina. Ryan Aeronautical, sede dello Spirito di St. Louis di Lindbergh e la North Air Naval Air Station è la sede dell’aviazione navale. Gran parte di tale conoscenza viene acquisita e trasmessa attraverso il Museo di Air & Space di San Diego, un’importante istituzione unica nella regione e uno dei principali musei dell’aviazione della nazione.

Molti residenti locali, tra cui Preston M. “Sandy” Fleet, figlio del fondatore di Consolidated Aircraft, e il capitano Norvel R. Richardson, USN, credevano che la relazione amorosa con il volo iniziata per San Diego nel 1910 dovesse essere condivisa con il mondo. Hanno portato le loro idee ed entusiasmo a un gruppo di eminenti uomini d’affari di San Diego, tra cui T. Claude Ryan e Joseph Jessop.

Il Museo aerospaziale di San Diego è stato istituito il 12 ottobre 1961, quando gli articoli costitutivi presentati dal Comitato dei cittadini senza scopo di lucro sono stati approvati dallo Stato della California. Quando l’idea fu presentata all’allora sindaco Charles Dail, raccomandò l’edificio vuoto di Food and Beverage a Balboa Park come luogo ideale e il Consiglio Comunale approvò la raccomandazione.

Charles Brown è stato selezionato come primo direttore esecutivo del Museo e lavorò instancabilmente per trasformare il sogno in realtà. Il 15 febbraio 1963, il Museo aerospaziale di San Diego aprì le sue porte per la prima volta. Anche se di piccole dimensioni, gli oggetti esposti in quel giorno di apertura furono impressionanti. Includevano una riproduzione del primo idrovolante della Marina, il Curtiss A-1; una flotta modello 1929 7; l’originale motore a razzo della Bell X-1; e una vasta collezione di manufatti relativi a John J. Montgomery.

Il museo fu un successo immediato. Nei primi sedici mesi di attività, quasi mezzo milione di visitatori entrarono nel Museo. Il 15 marzo 1964 fu istituita la International Aerospace Hall of Fame (IAHF) per onorare i pionieri del settore aeronautico e aerospaziale.

La collezione del Museo aumentò ad un ritmo incredibile ed era necessario spazio aggiuntivo. Nell’estate del 1965, il Museo fu trasferito nel più grande edificio elettrico nelle vicinanze. Oltre all’ampliamento dell’area espositiva, il nuovo Museo vantava una biblioteca e archivi. Durante il periodo dell’Electric Building, il Museo acquistò molti importanti aerei, tra cui una replica volante dello Spirito di St. Louis di Lindbergh. Divenne presto chiaro, tuttavia, che l’edificio elettrico sarebbe presto stato troppo piccolo per ospitare la collezione in crescita, tuttavia e il Museo puntò su un’ulteriore espansione. Durante gli anni ’70, il Museo negoziò, con la città per trasferirsi nello storico Ford Building, che fu inserito nel registro nazionale dei luoghi storici nel 1973. Il Ford Building aveva un passato illustre ma era caduto in rovina. Il Consiglio Comunale credeva che l’edificio potesse essere riportato al suo antico splendore con alcuni lavori e una nuova verniciatura. Quando nel 1977 fu concessa una sovvenzione federale per 2,64 milioni di dollari, la città approvò la mossa del Museo. Prima che la mossa potesse aver luogo, tuttavia, l’Electric Building e la maggior parte dei suoi contenuti andarono distrutti da un incendio devastante il 22 febbraio 1978. Più di cinquanta velivoli, lo IAHF e le vaste collezioni di reperti e archivi del Museo furono consumati in una questione di minuti.

I cittadini di San Diego furono toccati dalla perdita e il Museo iniziò immediatamente la ricostruzione. L’allora sindaco Pete Wilson formò un fondo per il recupero del museo aerospaziale per raccogliere fondi per la ricostruzione. Il consiglio di amministrazione, il personale, il corpo di volontariato e i membri, con il forte sostegno della comunità, lavorarono per ricostituire la collezione del museo nel Ford Building. Il nuovo museo, aperto il 22 febbraio 1980, conteneva venticinque aerei, tra cui una replica dello Spirito di St. Louis. Nel seminterrato della struttura fu aperto un grande impianto di restauro di aeromobili; e, con l’aiuto del pubblico, fu ricostituita la collezione di biblioteche e archivi. Nell’aprile 1993, la International Aerospace Hall of Fame si è fusa con il Museo.

Poiché il Museo aumentò in termini di affiliazione e frequenza ogni anno, anche le sue partecipazioni, le mostre e altri programmi aumentarono. Fu istituito un nuovo dipartimento dell’educazione per espandere i programmi educativi e di sensibilizzazione del museo. Il Dipartimento dell’Istruzione offre ora lezioni, School-in-the-Park, giornate in famiglia, scuola a terra, una nuova classe e una vasta gamma di attività speciali. La Biblioteca e gli Archivi del Museo ospitarono una delle più vaste collezioni di libri e materiali d’archivio relativi al settore aerospaziale del paese. Inclusi nella collezione decine di migliaia di libri, manuali di aeromobili e attrezzature, documenti personali e organizzativi e oltre 2 milioni di immagini e video importanti per la storia dell’aviazione.

Mentre il Museo continuava a crescere negli anni ’80, fu aperto un annesso al Gillespie Field di El Cajon, in California, per ospitare aeromobili più grandi e più grandi e per fornire spazio aggiuntivo per lo stoccaggio delle collezioni. Oltre ad alcuni interventi di restauro, gli aeromobili sono esposti per esibizioni aeree e tour. Nel 2006 il Museo aquisì la Galleria del vento a bassa velocità vicino a Lindbergh Field, dove aziende e privati ​​testano le loro attrezzature e gli studenti poterono studiare l’aerodinamica. Sempre nel 2006 il nome del Museo cambiò in San Diego Air & Space Museum per riflettere meglio la sua missione e collezione. Nel 1986 il Museo divenne il primo museo a tema aeronautico ad essere accreditato dall’American Association of Museums, ed è ora un affiliato Smithsonian. Il legislatore della California ha votato per dichiarare il museo “Museo e centro di istruzione e spazio ufficiali della California.

https://sandiegoairandspace.org/

Orari di Apertura.

Il museo è aperto dalle 10:00 alle 16:30. Contattaci al numero 619.234.8291.


Prezzi regolari del museo.

Adulti (dai 12 anni in su):$ 19.95
Anziano / Studente / Militare pensionato con ID:$ 16.95
Giovani (3-11 anni):$ 10.95
Bambini 2 e meno:GRATUITO
Membri SDASM:GRATUITO
Militari di servizio attivo:GRATUITO
Max Flight Simulator:$ 8 a persona  

Testo tradotto dal sito Ufficiale e rivisto da AB-AviationReporter.com, foto di Alessio L.

540 Visite totali, 3 visite odierne