Museo dell’Aria e dello Spazio

Museo dell’Aria e dello Spazio

Il 14/10/2017 siamo andati a Villa Zaborra – Castello di San Pelaggio a visitare il Museo dell’aria e dello spazio….

Cenni Storici della Villa Zaborra

Le prime fonti riguardanti la Villa risalgono al 1544.
Fu proprio in quell’anno che San Pelagio venne dichiarato da Giovanni Sant’Uliana, contrà Fornasa “campi 190 et in ditta pezza una mia casa co teza, horto, ara e brolli, e e altre sue habentie e pertinenze e campi 7 e un cortivo di lavoratori”. Questo documenta la presenza della famiglia a San Pelagio precedente al 1544.

La villa passò in possesso a Giovanni Battista Zaborra solo due secoli dopo, nel 1752. All’interno di una sala del castello si può ammirare l’albero genealogico e la mappa del territorio risalente al 1626.
L’architetto Alberto Avesani, marito della contessa Zaborra, in seguito al terremoto del Friuli avvenuto nel 1976, elaborò un nuovo progetto che prevedeva la ristrutturazione completa della villa.
Nel 1980 una parte della villa viene adibita a museo di storia aeronautica e spaziale all’interno del quale vi si possono trovare anche antichi documenti risalenti alla famiglia Zaborra.

La villa è composta da due ali laterali. L’ala di sinistra viene chiamata barchessa e risale al 1793 ad opera di Paolo Zaborra. Nell’ala di destra invece dal 1680 fino al 1960 vi era l’abitazione dei Conti Zaborra e dai custodi; questa è la parte più antica risalente al 1650 circa. Dietro di essa si trova il giardino segreto, il brolo, la montagnola con la ghiacciaia, la peschiera e il parco con i labirinti.
Le due ali sono separate dal giardino di rappresentanza e al suo centro vi si trova la vasca delle ninfee.
Colonne in mattoni e statue ai lati dei due torrioni si trovano nel corpo centrale della villa.
Sulla facciata si possono leggere due targhe in marmo che ricordano il volo su Vienna compiuto da Gabriele D’Annunzio e dai piloti della 87ª Squadriglia «Serenissima» il 9 agosto 1918.

Il Museo dell’aria

Il Museo dell’Aria e dello Spazio è un museo aeronautico situato in località San Pelagio, nel comune padovano di Due Carrare. Inaugurato il 20 settembre 1980 è situato all’interno di Villa Zaborra Castello di San Pelagio. Oltre alla presenza di diversi velivoli esposti e di modelli in scala, particolare attenzione viene data alla cura della ricostruzione scenografica della cucina e della sala dove si pianificò il Volo su Vienna effettuato il 9 agosto 1918 dalla 87ª Squadriglia Aeroplani e comandata dal maggiore Gabriele D’Annunzio, partito dal campo di aviazione che era ubicato a sud di Villa Zaborra.
Il museo occupa la struttura e le dipendenze di Villa Zaborra Castello di San Pelagio, una delle oltre tremila Ville Venete presenti nel territorio, edificio storico la cui costruzione originaria risale al XVI secolo, ampliata nei secoli successivi inglobando elementi architettonici precedenti dei quali il più rappresentativo è la torre merlata del XII secolo parte del sistema difensivo della signoria cittadina dei da Carrara.
La parte espositiva è divisa in due sezioni:
esterna, con i velivoli e i sistemi bellici esposti come gate guardian all’esterno e nel giardino interno della villa.
interna, con 38 tra sale e salette espositive dedicate all’evoluzione del volo umano dalla mongolfiera allo Space Shuttle.

Fonte: Sito Museo
Foto: AB-AviationReporter

 6,535 total views,  4 views today

Total Page Visits: 1995 - Today Page Visits: 2