Aviazione Civile: Spirit of Italy: Il Dream Liner di Neos

Aviazione Civile: Spirit of Italy: Il Dream Liner di Neos

VISITA ALLA FLOTTA DEL VETTORE ITALIANO CONTROLLATO DA ALPI-TOUR

 Aeroporto di Milano-Malpensa (MXP) – Arrivo in zona aeroporto in largo anticipo e approfitto per entrare in clima “aeronautico” osservando gli atterraggi che mi suggerisce la nota app per smartphone posizionandomi sul corto finale della pista 35L. Il traffico è abbastanza sostenuto e uno dopo l’altro scorrono davanti a me aerei di ogni tipo tra cui un mastodontico 747-8RT (F) della Cargolux.
“Tempus fugit” e contemplando i vari velivoli all’atterraggio non mi accorgo che rischio di arrivare tardi all’appuntamento con l’unico Dream)liner attualmente operativo in Italia. Per fortuna vengo “svegliato” da una telefonata che mi conferma il ritiro dei pass e quindi velocemente mi porto nei pressi dell’Operations Center di Neos Air che si trova parallelamente alla pista.
L’accoglienza è ottima e all’interno ho la possibilità di effettuare una veloce visita ai reparti che lo costituiscono tra cui l’OCC (Operations Control Center) e a tutte le attività di coordinamento a terra (Ground). Dopo un breve briefing sul comportamento da mantenere all’interno della zona operativa aeroportuale e passati i rigorosi controlli di sicurezza, finalmente entro nel piazzale antistante il Terminal 1. Un vero e proprio paradiso… ma soprattutto una meravigliosa esperienza per vedere da una prospettiva particolare il complesso sistema aeroportuale muoversi in maniera estremamente coordinata e precisa con i suoi attori principali e cioè le compagnie aeree. Tra gli aeromobili non posso non notare l’Airbus A.380-800 della Emirates che presenta una splendida “charity livery” per porre maggior attenzione alla piaga mondiale del commercio illegale di animali.
Diamo precedenza a un Airbus A.319 della Brussels Airlines che rulla parallelamente a noi e prima di arrivare al piazzale dove sono parcheggiati gli aeromobili della Neos colgo l’occasione per salire a bordo del gigantesco Boeing B.747-8RT (F) della Cargolux che avevo visto precedentemente in corto finale. Assisto in diretta al download delle merci e noto che la stiva è immensa e non si riesce a intravedere quanto sia realmente profonda!

Dopo qualche centinaio di metri siamo “sottobordo” il Boeing B.767-300 ERW (Extended Range Winglets) – marche I-NDOF “Città di Roma” – da poco arrivato da l’Havana. Con questo tipo di velivolo la compagnia effettua i voli a lungo raggio dal Dicembre 2005 verso le più belle località turistiche del mondo come le Maldive, Cuba, Madagascar e Repubblica Dominicana. È molto affascinante poter vedere da vicino le attività post-volo che si susseguono e i tecnici che agiscono con grande coordinazione, velocità ed efficientismo esaltando la specializzazione nel proprio settore specifico. A bordo stanno terminando le operazioni di pulizia in vista del prossimo volo ed è d’obbligo entrare nella cabina di pilotaggio e notare che c’è ancora una buona percentuale di strumenti analogici a disposizione dell’equipaggio.
Neos Air utilizza per i voli a breve raggio 6 Boeing B.737-800W. Sono fortunato perché non lontano sta rullando sulla taxi proprio uno di loro che è appena atterrato e proviene dalle Isole Canarie. È il “Città di Verona” (I-NEOU) che è dotato alle estremità alari delle “scimitar winglets” le appendici aerodinamiche che permettono di ridurre il consumo di carburante e migliorare le prestazioni in fase di decollo e di salita. Salgo a bordo e posso confermare che il cruscotto è dotato di una strumentazione avionica digitale di ultima generazione.

Boeing 787

La compagnia aerea negli ultimi anni ha ampliato le rotte destinate ai viaggi turistici arrivando alle Isole Bahamas e di recente in Cina e Vietnam. Questa nuova fase sarà operata con il nuovo Boeing B.787-9 Dream)liner (EI-NEO) ribattezzato “Spirit of Italy” che è entrato a far parte della flotta lo scorso Dicembre 2017 con un volo inaugurale dall’aeroporto di Milano-Malpensa a quello di Verona-Villafranca e che è stato accompagnato in volo da 4 velivoli AerMacchi MB.339A PAN delle Frecce Tricolori. Il “wide-body” si presenta con una nuova livrea rispetto agli altri velivoli della compagnia che lo rende meno “spigoloso” e più slanciato anche se la mia vista viene completamente rapita dai due imponenti motori Rolls-Royce Trent 1000 che garantiscono al Dream)liner poco più di 35.000 kg di spinta! Uno dei due motori è oggetto di ispezione da parte dei tecnici: Neos svolge autonomamente la manutenzione sui propri velivoli e su quelli di altri vettori, con personale proprio, applicando quanto previsto in materia di EASA (European Aviation Safety Agency). Il “walk-around” termina sotto la pancia dell’aereo che presenta al centro il brand Neos e crea una bellissima immagine quando lo si vede solcare il cielo da terra.

Entro nel velivolo dalla parte anteriore e di fronte a me scorgo il corridoio che divide i 331 posti della classe Economy dai 28 posti della Premium Economy che è dotata di poltrone più confortevoli con maggior spazio e più reclinabili. Tutti i finestrini sono più grandi del 65% rispetto a quelli di qualsiasi altro aereo civile in servizio e sono situati ad un livello leggermente più alto in modo che i passeggeri possano mantenere una vista dell’orizzonte. I finestrini, invece delle classiche chiusure di plastica, dispongono di un vetro intelligente elettrocromico EDW (Electrically Dimmable Window) che permette ai passeggeri di regolare cinque livelli di luce solare e di visibilità secondo il loro gradimento. Interessante l’effetto che creano le luci led ad alta efficienza energetica in tutta la fusoliera: sia l’intensità che il colore della cabina possono essere controllati dall’equipaggio, che può così simulare sia la luce calda del giorno sia la rilassante atmosfera notturna. Anche le cappelliere sono le più grandi del settore: Boeing le ha progettate tenendo in considerazione tutta la varietà di borse a traino dei propri passeggeri. Per quanto riguarda l’intrattenimento a bordo ogni poltrona è dotata di uno schermo per accedere a contenuti come film, giochi, riviste e musica che vengono costantemente aggiornati ogni circa 3 mesi.

Cockpit Boeing 787

Il cockpit è essenziale, in completo stile Boeing, in cui è sparito completamente qualsiasi strumento analogico e lo spazio è occupato esclusivamente da schermi multifunzione. Nella parte superiore della cabina sono posizionati gli HUD (Head-Up Display). Per i viaggi a lungo raggio, sia nella parte anteriore che nella parte posteriore, ci sono un paio di “alloggi” costituiti da due letti 
che offrono la possibilità ai membri dell’equipaggio di riposare qualche ora durante la trasvolata. Anche le due aree destinate alla preparazione e al rinvenimento di cibi e bevande risultano essere sufficientemente spaziose e luminose dando la possibilità ad hostess e steward di gestire al meglio le richieste dei passeggeri.
Purtroppo la giornata volge al termine e la possibilità di visitare da vicino la flotta di Neos Air mi ha confermato di essere di fronte ad una compagnia aerea solida e che fa della progettualità a tutti i livelli il suo “modus operandi” per rendere l’esperienza di volo il più confortevole possibile e far sentire il passeggero in vacanza da subito. Nel corso dell’anno arriveranno altri due “787” – uno a Giugno e l’altro a Dicembre – che andranno a rinfrescare il parco aeromobili della compagnia e ad aumentarne la proiezione a lungo raggio. Una sfida che il vettore italiano – controllato al 100% da Alpitour – si prepara a giocare da protagonista in un mercato in espansione. E Neos c’è.

Testo & Foto di Gabriele O. a cura di Ab-AviationReporter

 

 

 

 

 5,202 total views,  2 views today

Total Page Visits: 4165 - Today Page Visits: 1