41°Stormo – All’Aeroporto di Sigonella la riunione Joint Military Commission Italia – USA

41°Stormo – All’Aeroporto di Sigonella la riunione Joint Military Commission Italia – USA

Le Delegazioni dei due Paesi si sono confrontate sulle problematiche di interesse a livello locale

Giovedì 20 settembre 2018, si è tenuta presso l’Aeroporto dell’Aeronautica Militare (AM) di Sigonella la riunione periodica della Joint Military Commission – Local Meeting (JMC-L) Italia-USA.

Scopo dell’incontro fra i rappresentanti dei due Paesi quello di discutere le principali problematiche ed affinare i relativi accordi bilaterali, al fine di risolvere a livello locale le eventuali questioni di routine nonché facilitare lo scambio di comunicazione ed i rapporti di reciproca cooperazione.

Le due Delegazioni a confronto erano rappresentate, per l’Italia, dal Colonnello Pilota Francesco Frare – Comandante del 41° Stormo e dell’Aeroporto di Sigonella e, per gli USA, dal Captain Brent Trickel – Capo della Naval Air Station della Marina US Navy, dislocata dal 1957 nella parte ovest del medesimo Aeroporto Italiano.

Al termine dell’incontro, il secondo nell’anno solare dei due previsti, le due Delegazioni hanno espresso soddisfazione per la proficua cooperazione mostrata in una cornice di sentita collaborazione.

Infatti, i rapporti e le attività tra il personale dell’AM di Sigonella con quello della locale NAS sono improntati ad un profondo e convinto spirito di collaborazione. Fondamentali in tal senso risultano le continue esercitazioni congiunte svolte in loco nonché la volontà di ottimizzare i rapporti fra le due Componenti nazionali, le quali, pur nell’assoluto rispetto delle reciproche competenze, operano attestandosi su vertici di cooperazione eccellenti sia nell’ambito aeroportuale che nei rapporti con la Comunità locale, ai vari livelli istituzionali.

In ordine di tempo, l’ultima esercitazione congiunta è stata quella del 22 settembre scorso, con l’impiego di personale e mezzi dediti all’antincendio. Inoltre, continuo è il contributo reso dalla NAS nell’ambito della difesa delle installazioni; aspetto molto importante e di responsabilità del Gruppo Protezione delle Forze del Comando Aeroporto di Sigonella.

Chi funge da anello di congiunzione con la locale Componente USA è normalmente un’apposita Sezione (la AMI/USA) all’interno dell’Ufficio Operazioni del citato Aeroporto.

Il Comando Aeroporto di Sigonella, gerarchicamente dipendente dal Comando Forze di Supporto e Speciali dell’AM di Roma, ha il compito di fornire il supporto tecnico, logistico, amministrativo ed operativo al 41° Stormo dotato di velivoli P-72A, al 61° Gruppo Volo dotato di Predator ed ai Reparti rischiarati ed in transito sull’omonimo Aeroporto Italiano, assicurando – al contempo – i servizi necessari per il sicuro ed efficace svolgimento delle attività di volo. Nell’ambito dei servizi alla collettività, fornisce supporto di linea volo 24 ore al giorno, 365 giorni all’anno, a voli militari e di Stato, nonché a quelli per il trasporto aereo sanitario di organi e di pazienti bisognosi ed in imminente pericolo di vita. Inoltre, è responsabile della fornitura dei servizi del traffico aereo all’interno della zona di controllo (CTR) denominata Catania, che comprende i cieli della Sicilia orientale e dei mari adiacenti, ivi compresi gli Aeroporti di Sigonella, Catania-Fontanarossa e Comiso.

Testo & Foto Segreteria Comando 41° Stormo a cura di AB-AviationReporter

 

597 Visite totali, 3 visite odierne