Aeronautica Militare – Finalmente uno Squadrone Tiger al Tiger Meet 2018

Aeronautica Militare – Finalmente uno Squadrone Tiger al Tiger Meet 2018

La 351° Squadriglia “Tigri Bianche”

Cenni Storici
La 351° Squadriglia, fondata il 1 marzo 1939 diventando parte del 20° gruppo volo inserito nel 51° stormo il 1 giugno 1939, equipaggiata all’epoca su FIAT G.50 operava nella base aerea di Ciampino come supporto umanitario e volava come gruppo da addestramento e dimostrativo per la Regia Aeronautica.

Innumerevoli furono le missioni che videro la squadriglia impegnata durante il secondo conflitto mondiale, partecipò ad esempio alla difesa delle città di Roma e Napoli, nel giugno del 1940 con il velivolo CR-32 la 351° squadriglia, risultò essere la prima unità ad avere la capacità di difesa aerea notturna.

Nell’ottobre 1940 prese parte alla battaglia d’Inghilterra e da maggio 1941 prese parte con il 155° gruppo la Campagna d’Africa. Durante il 1942 e 1943, la 351° combatte in italia nella parte est nella Campagna in Russia.

CR-32

Alla fine del conflitto le Tigri Bianche furono assegnate al 21° gruppo volo il quale operò fino all’ottobre 1953 presso la base aerea di Galatina vicino Lecce, mentre successivamente furono trasferiti a Treviso e poi ad Aviano, volando sui più moderni aerei da caccia F-84.
Al termine del loro ruolo attivo Le Tigri Bianche divennero una pattuglia acrobatica inserita presso il 51° stormo, attiva dal 1953 al 1956 utilizzata per il “display” quattro Republic F-84G Thunderjet.

F-84G

Nel 1957 vennero poi sostituite dal Cavallino Rampante, in passato infatti il compito di fornire una pattuglia Acrobatica Nazionale veniva assolto a rotazione da diversi reparti arrivando fino ad oggi, in cui il ruolo è ricoperto dal 313° gruppo ovvero le Frecce Tricolori, l’unico gruppo attualmente specializzato in acrobazia aerea.

Nell’Aprile 1964 la squadriglia entrò a fare parte del 21° gruppo caccia, con base aerea a Cameri in provincia di Novara sede del famoso 53° Stormo, ed all’epoca vennero equipaggiati con velivoli F-104 Starfighter.
Nel 1968 il 21° gruppo con all’interno la 351°squadriglia, prese parte all’entrata nella Nato TIGER Association.
La squadriglia dopo il trasferimento alla base aerea di Gioia del Colle fu inglobata nel 12° gruppo caccia alle dipendenza del 36° Stormo ed equipaggiati con velivoli Tornado ADV presi in leasing dall’Inghilterra, per colmare la mancanza dovuta al ritiro dell’ormai anziano f-104.

Special Tail 352° Squadriglia Tiger Meet 2018

Prese parte a varie missioni operative fuori dai confini nazionali, tra le quali segnaliamo la Guerra nei Balcani tra il 1996 e il 1999.
Dopo l’arrivo dell’odierno EF-2000, sempre sotto il comando del XII° Gruppo la squadriglia ha partecipato a varie edizioni del Tiger Meet, mantenendo sempre il ruolo di ospite e non di Tiger ufficiale.
Ricordiamo inoltre che ha preso parte anche a molte “Air Policing “ svoltisi nei paesi del nord europa, Islanda, Estonia, Ungheria, Lituania non aventi reparti volo, trattasi di posti geopolitici sensibili, in modo da garantire una difesa costante aerea (H24) aerea da parte di possibili sconfinamenti da aerei dei paesi limitrofi.

Oggi
Da quest’anno, dopo aver avuto l’autorizzazione dallo Stato Maggiore di Roma, il XII° gruppo ha potuto realizzare a costi zero per la collettività, un Special Tail, ovvero con una una pellicola termo adesiva dove ritrae in forma goliardica l’emblema della 351°squadriglia sulla pinna verticale, viene ricoperto senza rovinare la vernice speciale di colore grigio Nato del velivolo, così poi poterla rimuovere finito l’evento senza costi aggiuntivi e senza recare danno alla vernice originale. Dal 14 al 25 maggio p.v. presso la Base aerea di Poznan in Polonia sede del 6° Fighter Squadron anch’esso un reparto Tiger, si potranno ammirare tutti i reparti NATO, che prenderanno parte alla esercitazione congiunta. L’obiettivo dell’esercitazione è quello di incrementare le capacità operative, la professionalità e l’interoperabilità tra le nazioni NATO e i partner, all’interno di scenari realistici e missioni complesse, oltre ciò questa sarà l’opportunità per presentare, come da tradizione, aeromobili con decorazioni “special color”.

 

Sotto le tre Patch Tiger Meet 2018.

 

 

 

 

Testo & Foto di Alessio L. a cura di Ab-AviationReporter

 

 

 

 

 

 

 

 

2,976 Visite totali, 3 visite odierne