Aeronautica Militare – GHIGNANDO… SULLA MINI MI SCAGLIO!

Aeronautica Militare – GHIGNANDO… SULLA MINI MI SCAGLIO!

PARTECIPAZIONE RECORD AL RADUNO ORGANIZZATO DAL MINI DRIVER CLUB BRESCIA

Aeroporto militare di Ghedi (BS) – Raduno MINI? Sì, ma maxi nel numero! Sabato 21 Aprile 2018 ben 103 Mini hanno invaso l’aeroporto militare di Ghedi sede del 6° Stormo “Diavoli Rossi”, uno dei reparti operativi più importanti dell’Aeronautica Militare, che da più di 60 anni è ubicato sull’aerobase intitolata al Ten. Pil. Alfredo Fusco, medaglia d’oro al valore militare.

Organizzato dal MINI Driver Club Brescia – sodalizio che da undici anni raduna sotto lo storico marchio inglese i possessori, gli amici e i simpatizzanti dell’auto disegnata dall’estro creativo di Sir Alec Issigonis – ha visto la presenza di equipaggi provenienti da tutto il Nord e Centro Italia.

Il programma della giornata è stato serrato fin dall’inizio del primo pomeriggio con l’incolonnamento delle auto all’ingresso principale della base aerea e la scorta, attraverso il “Follow Me” (il mezzo usato all’interno degli aeroporti per scortare gli aeromobili durante il rullaggio a terra), nell’area di parcheggio posizionata a fianco del Nucleo Anti-incendio. Qui, di fronte ad un layout composto da un automezzo anti-incendio Iveco Magirus Dragon X6 TA, ad un velivolo PA. 200 “Tornado”, un mezzo Iveco LMV Lince e la MINI John Cooper Works Lite che sta partecipando campionato nazionale MINI Challenge, sono state parcheggiate le auto suddivise in 6 file. Uno spettacolo straordinario vedere tutti insieme modelli più o meno nuovi e più o meno potenti ma accomunati da una fondamentale caratteristica: l’unicità. Perché una MINI non è mai uguale ad un’altra MINI.

Terminato l’accredito degli equipaggi e la consegna del “welcome kit” composto in gran parte da gadget firmati MINI e da un bellissimo porta-chiavi “Remove Before Flight”, il presidente del club – Federico Corona – ha radunato i partecipanti per un breve briefing sul comportamento da mantenere in base ed ha illustrato il programma della giornata. Successivamente, i 4 gruppi che erano stati creati in fase di parcheggio hanno iniziato a rotazione le attività in programma e cioè la visita al mock-up della cabina del Tornado nell’area buffet, il parcheggio delle auto nei pressi del velivolo per l’immancabile foto ricordo, la gimkana sul percorso “tango” e la visita al museo del 6° Stormo. Quest’ultimo contiene cimeli di ogni genere e stampe dell’epoca in cui la Pattuglia Acrobatica “I Diavoli Rossi” entusiasmava il pubblico di appassionati rappresentando l’Aeronautica Militare e l’Italia nei più importanti airshow in Europa e nel mondo. Anche la gimkana è stata molto partecipata e ha dato la possibilità agli iscritti di provare la propria vettura su un percorso veloce adiacente alla pista di decollo.

Il raduno è stata anche l’occasione per ufficializzare la partnership tra la concessionaria Nanni Nember e la Squadra Corse Angelo Caffi. Due simboli storici del mondo dei motori bresciano si sono uniti quest’anno per dare l’opportunità al pilota Andrea Tronconi di competere nel MINI Challenge 2018 che ha preso il via ufficiale l’ultimo fine settimana di Aprile con la prima prova che si è svolta presso l’autodromo “Enzo e Dino Ferrari” di Imola (BO). La giornata è terminata con un’ottima grigliata presso la trattoria “Seradel” di Padenghe sul Garda (BS) a cui è seguito il taglio della torta a ricordo del raduno.

Un ringraziamento particolare  va al personale del 6° Stormo che è sempre stato aperto e disponibile durante tutte le fasi di pianificazione, progettazione e realizzazione del raduno e che ha visto nel Comandante, il Col. Pil. Luca Maineri, il punto di riferimento più importante.

Testo di Orlandi G. & foto di Alessio L. a cura di AB-AviationReporter

 

 

 5,425 total views,  2 views today

Total Page Visits: 2576 - Today Page Visits: 1